Il Pane Quotidiano Firenze augura ogni bene a tutti i Soci, gli amici ed i sostenitori…

Carissimi,
il periodo natalizio è tradizionalmente tempo di auguri e di bilanci, ed io non voglio sottrarmi a questa consuetudine.
E’ per questo motivo che desidero, prima di ogni altra cosa, augurare a tutti voi ed ai vostri cari ogni bene e felicità per l’anno che sta per cominciare. Abbiamo veramente bisogno, tutti quanti, di poter guardare al prossimo anno con uno sguardo di fiducia e di ottimismo, per non restare preda dello scoramento e della depressione cui ci ha purtroppo costretto questo lungo periodo di limitazioni e di sacrifici a causa della pandemia.

Detto ciò, veniamo ai bilanci. Malgrado le difficoltà che abbiamo dovuto superare, l’Associazione Pane Quotidiano Firenze ha continuato a crescere anche in questo 2021: grazie al sostegno di tutti voi, alle donazioni che ci sono giunte e ai risultati delle nostre raccolte fondi, abbiamo potuto assistere circa 3000 persone in gravi difficoltà economica.

Perpetuando le nostre tradizioni, abbiamo cercato di essere vicini ai nostri simili meno fortunati con la distribuzione di pane alla “Messa dei Poveri” della Badia Fiorentina e ad alcune “Mense Solidali” della città.

Abbiamo continuato a soccorrere le persone in difficoltà distribuendo loro buoni spesa e prodotti alimentari, privilegiando, come sempre, le situazioni particolarmente critiche: mamme sole con bimbi piccoli, anziani non autosufficienti, nuclei famigliari monogenitoriali.

Abbiamo incrementato le risorse destinate al nostro progetto “Bolletta Solidale“, soccorrendo quei nuclei famigliari che non ce la facevano a pagare le utenze domestiche essenziali.
Abbiamo inaugurato, in collaborazione con la Fondazione Fiorenzo Fratini ONLUS e grazie alla sua generosità, un progetto di “adozione” di famiglie in difficoltà. L’iniziativa, nata come un esperimento, oggi cammina sulle sue gambe e “Pane Quotidiano: un Amico di Famiglia” è diventato un progetto stabile e strutturale dell’Associazione che proseguirà anche nel prossimo anno, incrementando il numero di nuclei famigliari infìdigenti cui verranno distribuiti, con cadenza mensile prodotti alimentari e buoni spesa, e che troveranno nell’Associazione un valido appoggio per il pagamento delle utenze domestiche essenziali.

Oltre ai grandi sostenitori istituzionali del passato “Fondazione Cassa di Risparmio Firenze“, “Next Holding SpA“, “Bridge Consulting SRL“, si sono uniti a noi, recentemente come sapete, altre nuove importanti realtà, oltre quelle che ho già ricordato: Il Sindacato delle Professionalità Assicurative (SNFIA)My English School (MyES).
Sono continuate con successo le collaborazioni con alcuni dei Lions Club Rotary Club dell’area fiorentina.
Sopratutto si è consolidata e sempre meglio articolata la collaborazione con l’Assessorato al Welfare del Comune di Firenze e con la Direzione Generale dei Servizi Sociali, grazie all’interessamento ed all’impegno personale dell’Assessora al Welfare del Comune di Firenze, Dott.ssa Sara Funaro.

Ultimo, ma non ultimo, il 2021 ha visto la stipula di un importantissimo accordo di collaborazione con il Banco Alimentare della Toscana: grazie a questo accordo, quello che fino ad oggi era un apporto occasionale e sporadico da parte del Banco Alimentare alla nostra Associazione, diventa strutturale e continuativo: non c’è bisogno che mi dilunghi sull’imprtanza di tale collaborazione.
L’elenco delle cose fatte non deve certo farci indulgere a facili trionfalismi: tantissimo resta ancora da fare per far crescere ancora la nostra Associazione. Ma ho fiducia che, con l’aiuto di tutti voi, saremo capaci di far aumentare ancora di più il volume di aiuti da destinare ai nostri simili meno fortunati e di sviluppare nuove relazioni che rendano ancora più incisiva la nostra azione di contrasto alla povertà ed alla marginalità sociale: in questo chiedo – per finire – che venga confermato l’aiuto convinto di tutti voi. Tutti insieme possiamo fare veramente qualcosa di grande, di bello e di utile!

Ancora Auguri di ogni bene!

Il Presidente
Alberto Pagani